Da 138 anni

Da 138 anni

Il suo bisnonno Pietro Brossi partecipò alla costruzione della prima canna del Gottardo. Fu così che egli giunse in Svizzera. Nel 1882 fondò una propria ditta. Simon Bigler dirige oggi l’impresa, giunta alla quinta generazione e attiva nel settore della costruzione di strade e del genio civile.

Circa 50 collaboratori della Brossi AG sono addetti ai classici lavori di costruzione stradale e pavimentazione, alla costruzione di canalizzazioni e condotte industriali nonché ai lavori esterni e di lastricatura.

Un uomo partito dal basso

È trascorso del tempo prima che Simon Bigler accedesse all’edilizia. 

«Ho dapprima svolto un apprendistato come meccanico d’automobili. Dopo il servizio militare ho portato a termine la formazione di conduttore di macchine edili rendendomi conto di essere bravo in questo, ma di non avere idea di come si leggono i piani e di come si esegue il picchettamento.» Ho così seguito una formazione supplementare di due anni come costruttore stradale.

«Infine ho frequentato la scuola per capisquadra e capimastro e sono entrato a far parte della Brossi AG.» Nella sua attuale posizione di direttore gli è d’aiuto il fatto di aver percorso in prima persona la via che dal basso porta in alto. «Solo quando si ha lavorato personalmente all‘esterno, sulle strade, si comprendono tutti le correlazioni», sottolinea Bigler.

Secondo questo principio, la promozione delle nuove leve in seno alla ditta è un’assoluta priorità. «In un’azienda familiare la coesione è grande. Impegno e buone prestazioni vengono ricompensati. Parecchi dei nostri direttori dei lavori hanno svolto il loro apprendistato presso di noi.”

B. Magazin