I PALAFITTICOLI DI ARLESHEIM

I PALAFITTICOLI DI ARLESHEIM

Realizzazione dell’intero scavo, messa in sicurezza dello scavo, fondazione su pali: Birchmeier Spezialtiefbau AG realizza ad Arlesheim complessivamente 373 pali.

«Siamo presenti qui ad Arlesheim da metà dicembre 2020», spiega Adrien Jung, capocantiere di Birchmeier Spezialtiefbau AG di Dagmersellen. «In preparazione alla costruzione di case plurifamiliari siamo incaricati di eseguire l’intero lavoro di scavo, la messa in sicurezza dello scavo e la fondazione su pali.» La costruzione è suddivisa in cinque fasi. Dall’inizio dei lavori sono stati fatti notevoli progressi su quello che in precedenza era un prato verdeggiante: due grandi perforatrici e alcuni escavatori e autocarri sono continuamente in funzione.

«In linea di massima lavoriamo con qualsiasi condizione meteorologica», afferma Adrien Jung. «A parte una volta, quando ha nevicato talmente tanto da impedire ai camion di consegnare il materiale, per cui abbiamo dovuto interrompere i lavori.» Gli specialisti di Birchmeier AG operano su tutto il territorio svizzero. Qui ad Arlesheim sono arrivati con due perforatrici: la LRB 355 XL (perforatrice e battipali Liebherr) e la LB 24 (perforatrice Liebherr) di Liebherr lavorano affiancate nello scavo utilizzando la tecnica di perforazione rotativa Kelly. «Ogni apparecchiatura utilizzata (LRB 355 XL, LB 24) può essere dotata di equipaggiamenti diversi.» Ciò significa che, a seconda dell’allestimento, la macchina è in grado di eseguire perforazioni a spostamento laterale, perforazioni in pile a coclea continua SOB, perforazioni con doppia testa di rotazione VdW o perforazioni Kelly. La LRB 355 XL viene inoltre utilizzata con costipatori vHF e martelli battipali idraulici. «Il metodo di perforazione varia in base al terreno. Qui ad Arlesheim, la parte superiore del terreno è costituita da argilla di pendio, tra cui si trovano detriti di falda con marna disgregata (calcare del Malm). Con la tecnica di perforazione Kelly i tubi da sondaggio vengono introdotti nel terreno e la perforazione viene realizzata utilizzando diversi strumenti.» I materiali di scarto trasportati vengono poi rimossi.

L’OPERATORE NELLA CABINA DI GUIDA
Michael Fuchs, che ha compiuto 41 anni proprio nel giorno del reportage di B. Magazine, guida la LRB 355 XL da poco più di due anni. Per oltre dieci anni, questo muratore qualificato ha montato scivoli d’acqua in tutto il mondo prima di passare al settore edile. Quando non è seduto in cabina, lavora come caposquadra sul cantiere per il suo team. «L’operatore macchina ha molte responsabilità. Durante la tecnica di perforazione Kelly ci sono fino a tre miei colleghi vicino alla macchina, quindi devo sempre mantenere alta l’attenzione.» Michael Fuchs ha ottenuto il patentino per la conduzione di macchine edili, gru pneumatiche e perforatrici. Per poter utilizzare la LRB 355 XL ha imparato molto dal suo predecessore: «Learning by doing. La grande sfida di questa perforatrice non sono solo i comandi. Poiché si tratta di un apparecchio combinato, bisogna saper fare tutto: battere pali, comprimere, perforare. E occorre essere in grado di controllare tutte le versioni delle attrezzature.»

La LRB 355 XL pesa ben 94 tonnellate da sola. A questo si deve aggiungere la rispettiva attrezzatura di lavoro: il peso operativo aumenta in base al metodo e alle attrezzature montate necessarie. La macchina di Arlesheim sfiora le 125 tonnellate!

33 METRI SOPRA IL SUOLO
L’albero telescopico è alto ben 33 metri. Per salire fino in cima, è presente una cabina idraulica. «L’albero da solo pesa 46 tonnellate. Abbiamo dovuto smontarlo per trasportarlo fino a qui, altrimenti la macchina sarebbe stata troppo pesante.» Michi Fuchs riesce a ruotare l’albero fino a 45 gradi indietro e 7 gradi di lato. Il tutto viene controllato con un joystick. Il computer di bordo registra ogni fase del processo di lavoro che Michi esegue nella cabina.

PALO DOPO PALO
Ad Arlesheim si realizzeranno in totale 373 pali con una profondità di perforazione fino a 19,5 metri. In teoria, però, con la LRB 355 XL si potrebbe andare molto più in profondità. A seconda delle barre Kelly utilizzate, è possibile raggiungere profondità di perforazione fino a 100 metri. Michi Fuchs riesce a realizzare, a seconda delle caratteristiche del terreno, da 65 a 125 metri lineari di pali trivellati gettati in opera al giorno. I pali hanno un diametro di 620 millimetri. Grazie ai dati GPS nel computer di bordo, sa esattamente dove deve essere collocato il palo successivo.

Im Cockpit

NEL COCKPIT
Oltre al GPS e alle telecamere, la cabina guida della LRB 355 XL è piena di pulsanti, interruttori e joystick. «I comandi sono molto complessi», afferma Michi Fuchs. «I pulsanti e gli interruttori svolgono una funzione diversa a seconda dell’applicazione e del metodo di perforazione.» Inoltre, molti di essi hanno una doppia funzione. Ciò significa che bisogna avere la testa sulle spalle e lavorare con la massima concentrazione. Oltre alle telecamere di retromarcia e laterali, sono disponibili anche altri dispositivi di avvertimento acustico e visivo che aiutano a guidare la macchina.

FATTI E CIFRE LRB 355 XL
Peso operativo: 95,6 – 125 tonnellate
Larghezza veicolo: 4700 millimetri
Coppia max: 450 kNm
Forza di avanzamento max: 400 kN Potenza motore: 750 kW (motore V12, 1020 CV)
Profondità massima di perforazione Kelly: fino a 100 metri

Baumaschine

FUN FACT
Il conduttore di macchine Michael Fuchs non sa guidare solo pezzi grossi: a casa sua ha una collezione di modellini di macchine edili del valore di circa 70 000 franchi. «Ho un modello di qualsiasi mezzo per trasporto pesante e gru svizzeri. In alcuni casi i modelli raggiungono altezze di due metri e mezzo.» Michi Fuchs ha assemblato da solo tutti i suoi modelli. «Sono fatti di innumerevoli dadi, viti e corde in miniatura.»

LA TECNICA KELLY
La tecnica di perforazione Kelly è uno dei metodi di perforazione a rotazione più comuni e viene utilizzata per la produzione di pali trivellati di grande diametro (a partire da circa 600 millimetri). La peculiarità della tecnica Kelly è l’asta di perforazione, la cosiddetta sbarra Kelly (peso: 9,5 tonnellate), che può essere estesa telescopicamente per raggiungere grandi profondità di perforazione.

Baumaschine

Una carriera nella costruzione ha molto da offrire. Le imprese di costruzioni svolgono un ruolo centrale nell’attrarre, formare e mantenere nel settore i lavoratori qualificati del futuro. È sui cantieri delle singole imprese che si decide se i collaboratori di talento interessati rimangono nel settore e se possono diventare delle figure chiave. Molti membri della SSIC fanno un ottimo lavoro al riguardo. Nella sua campagna pubblicitaria delle professioni, la SSIC si basa deliberatamente su storie valide, raccontate direttamente dalle imprese stesse.

Se anche la Sua impresa porta avanti un progetto interessante per gli apprendisti, si metta in contatto con noi e invii foto e input al seguente indirizzo e-mail:  brfswrbngbmstrch.