Mattia cambia strada

Mattia ha riposto nell’armadio i completi eleganti e le cravatte. Per la sua seconda formazione indossa l’arancione: ha infatti scelto di diventare costruttore stradale.

Invece di ripiegare maglioni e consigliare i clienti sulle ultime tendenze in fatto di moda, da circa sei mesi Mattia Secli (22 anni) ogni mattina si infila scarponi e casco e va sul cantiere. Dopo l’apprendistato triennale nel settore della vendita, ha deciso di cambiare strada e di iniziare una seconda formazione come costruttore stradale.

Mattia, come mai hai scelto di seguire un apprendistato triennale nella vendita?

Al termine della scuola dell’obbligo non avevo trovato un posto di apprendistato e così sono finito una prima volta nella costruzione. Un conoscente mi ha segnalato un posto di apprendista in un negozio di moda di Wil. Il tempo stringeva e così mi sono annunciato. All’inizio mi piaceva. Apprezzavo soprattutto il contatto con la gente che mi ha permesso di conoscere persone interessanti ma stare tutto il giorno al chiuso mi pesava. Ho comunque reputato più giudizioso finire l’apprendistato e così ho stretto i denti. Dopo il diploma volevo guadagnare un po’ di soldi ma non nel commercio al dettaglio e sono tornato nella costruzione con un contratto temporaneo.

E da qui la seconda formazione?

Esatto. L’agenzia interinale mi ha mandato dalla Convia Bau AG, la ditta per la quale lavoro attualmente. Dopo qualche tempo, il capo mi ha incoraggiato a iniziare la formazione di costruttore stradale. Non ci ho pensato a lungo visto che sui cantieri mi sento a casa e le possibilità di perfezionamento sono ottime. Sono tuttora convinto di aver fatto la scelta giusta.

Rispetto alla prima formazione saranno cambiate molte cose…

Infatti. A cominciare dagli orari di lavoro. Una volta iniziavo alle nove. Adesso – almeno in estate – devo prendere il treno delle cinque per arrivare puntuale sul cantiere, ma è solo questione di abitudine, proprio come lo sforzo fisico. Nelle prime due settimane arrivavo alla sera stanco morto. Lavoro con un gruppo affiatato… solo uomini, tutta un’altra cosa rispetto alla classe della scuola professionale per addetti alla vendita composta da quattro ragazzi e 16 ragazze…

Credi che sia meglio adesso?

Questo lavoro mi piace anche se c’è più pressione. Nella vendita i ritmi sono molto più lenti. Sui cantieri ci sono termini da rispettare. Però posso stare all’aperto, tutto il giorno di fuori. In estate è fantastico. Inoltre posso usare le mani, fare qualcosa di concreto di cui dopo una settimana vedo il risultato. Questo mi fa stare bene. Siamo una piccola impresa con una quarantina di dipendenti. Ci conosciamo tutti. C’è grande familiarità tra di noi.

La prima formazione ti è servita in qualche modo?

No, per niente. Nella vendita al dettaglio studi materie commerciali che non servono nella costruzione. Tra l’altro non devo nemmeno seguire i corsi di cultura generale a Sursee perché nella formazione supplementare trattiamo tutto il programma della formazione AFC in due anni. Si va avanti speditamente e devo fare attenzione a non perdere il treno. Per fortuna che durante la scuola posso contare sul mio compagno di stanza, un ragazzo che ha fatto un apprendistato di disegnatore edile.

Impari quindi di più che non durante la prima formazione?

Assolutamente. Devo però ammettere che durante il primo apprendistato non studiavo anche perché non mi interessava. Adesso è diverso. La mia è una scelta volontaria e voglio ottenere il diploma con buoni voti. Mi sento più maturo e mi assumo la responsabilità per il mio futuro.

Che piani hai dopo il diploma? Una terza formazione?

Chiaro! Voglio intraprendere la formazione di caposquadra e capomuratore, poi vedremo. Prima però devo superare bene l’esame di fine tirocinio.



(Die Textwerkstatt | B. Magazin | Si dice)

Seconda formazione

Chi ha già ottenuto l’AFC in un altro ramo può seguire una seconda formazione e ottenere l’attestato federale di capacità in una professione nell’ambito della costruzione di vie di traffico. La seconda formazione è più breve, dura solo due anni.

Seconda formazione nella costruzione delle vie di traffico

Persone
Noel Heinzer COSTRUTTORE STRADALE Noel Heinzer
Kevin Gasser Capo muratore Kevin Gasser
Alessandro Turchi Costruttore di binari Alessandro Turchi